Matrimonio a Tremezzo sul Lago di Como
Matrimonio a Tremezzo sul Lago di Como

Matrimonio a Tremezzo sul Lago di Como

Individuare una location più bella di altre sul Lago di Como è un esercizio difficile, se non impossibile, vista la varietà di borghi che si affacciano sul Lario e che sono in grado, grazie al loro fascino, di lasciare a bocca aperta chiunque li visiti. Una menzione speciale, però, è meritata senza dubbio da Tremezzo, ai piedi del monte Poncione e del monte Crocione: un centro turistico molto amato e altrettanto conosciuto, non solo in Lombardia ma anche nel resto d'Italia, di fronte al massiccio delle Grigne, sul lato occidentale del bacino lacustre. La sua posizione geografica, che ha contribuito a dargli il nome (Tremezzo vuol dire terra di mezzo) lo colloca a metà tra il Canton Grigioni, in Svizzera, e la trafficata Pianura Padana, ma anche nel bel mezzo della costa del lago. Sono poco più di un migliaio gli abitanti di questo comune, che da tempo immemore è un rinomato luogo di villeggiatura: se nei secoli passati erano soprattutto le famiglie nobili a passare le vacanze qui, ora questa destinazione è alla portata di tutti.

Anzi, non sono poche le coppie che scelgono questi scenari quasi paradisiaci per sposarsi, magari approfittando del lusso di una struttura come il Grand Hotel Tremezzo: sul sito www.grandhoteltremezzo.com si possono trovare tutte le informazioni utili per organizzare un matrimonio speciale e impossibile da dimenticare, in una cornice intrigante capace di rimanere impressa nel cuore degli sposini e di tutti gli invitati.

La bellezza di Tremezzo sta nel fatto che si può godere della sua straordinarietà non solo in estate, ma anche in inverno: insomma, in qualsiasi periodo dell'anno vale la pena di scoprire la bellezza di questa location. Le correnti più fredde, infatti, sono smorzate dalla presenza dei monti, che proteggono tutte le frazioni del comune, così che anche nelle giornate di novembre, di dicembre e di gennaio il clima sia sempre gradevole.

E forse è anche per questo motivo che negli ultimi secoli si sono palesati da queste parti personaggi celebri come la regina Vittoria d'Inghilterra, il Kaiser Guglielmo II o il compositore Giuseppe Verdi, richiamati dalla natura e del fascino eterno del lago. Oggi, i turisti non possono perdere l'opportunità di intraprendere un tour del centro storico, anche per vedere da vicino la chiesa di San Bartolomeo, risalente addirittura al XII secolo: un edificio di culto dal valore storico e artistico assoluto. Lo stesso si può dire per la chiesa di San Lorenzo, costruita in epoca medievale, che accoglie gli affreschi del Tagliaferri e una statua in legno che raffigura la Madonna del Rosario.

Da non trascurare, ovviamente, anche gli edifici civili: quello più famoso è di certo Villa Carlotta, ma vale la pena di ammirare anche Villa Amila, costruita nel secolo scorso, e l'enorme giardino che circonda la splendida Villa La Carlia. E, a proposito di verde, ecco il Parco Olivelli, con la sua base a forma di ottagono voluta da Lingeri.


Contenuti correlati...